LogoEditoreMinisito_Rai.itLogoEditoreMinisito_RaiTv_2012


In evidenza

Rai Cultura per la Giornata della Memoria 2016

Rai Storia

Sabato 23 gennaio

ore 21.30 (in replica il 27 gennaio alle ore 15.45)

Eco della Storia – Perché non bombardare Auschwitz?  (1^tx)

Un segnale dal cielo, un'esplosione capace di mettere fine all'orrore della Shoah. E' quello che forse aspettavano milioni di persone private della loro dignità di esseri umani. Perché la tragedia di Auschwitz non è stata fermata? In che modo sarebbe stato possibile? Perché non sono stati bombardati i binari che conducevano alla morte milioni di ebrei? E per quale ragione fino al 1945 nessuna democrazia ha varcato quei cancelli che segregavano vite, famiglie, storie, speranze? In occasione della Giornata della Memoria ad Eco della storia Gianni Riotta e Umberto Gentiloni Silveri intraprendono un viaggio tra storia e morale, nell'abisso profondo di una delle pagine più drammatiche che l'umanità abbia mai scritto.


Domenica 24 gennaio

ore 21.30

Binario Cinema – Adam Resurrected

di Paul Schrader (2009).

Adam Stein nella Germania degli anni venti era una star del cabaret. Aveva però un problema: era ebreo. Oggi, anni sessanta, Adam è un sopravvissuto all'Olocausto che viene temporaneamente accolto presso una struttura sanitaria collocata nel bel mezzo di un deserto israeliano. Vi si curano (o si tenta di curare) pazienti che hanno subito gravi traumi.

 

Mercoledì 27 gennaio 

Ore 00.10, 8.30, 11.30, 14.00, 20.30

Il giorno e la Storia (1^ tx)

Il programma Il giorno e la Storia sarà interamente dedicato al 27 gennaio 1945, quando i soldati dell’Armata Rossa varcarono i cancelli di Auschwitz e liberarono i prigionieri superstiti, sopravvissuti allo sterminio razzista.  

 

ore 8.50 (in replica ore 14.20)   

Il Tempo e la Storia - Il processo Eichmann   (replica)

di Massimo Bernardini, Alessandra Bisegna, Francesco Cirafici, Cristoforo Gorno, Gianluca Miligi

In studio con Massimo Bernardini, la prof. Anna Foà

L’11 aprile del 1961 a Gerusalemme inizia il processo al criminale tedesco Adolf Eichmann che si conclude con la sua condanna a morte per impiccagione. Nella puntata: i passaggi più significativi di quel processo, le testimonianze dei sopravvissuti insieme ad un racconto di Simon Wiesenthal, il più famoso “cacciatore di nazisti” della storia.

 

Ore 9.30  

Rose bianche su sfondo nero. I bambini di Bullenhuser Damm (replica) 

di Gianluca Miligi

Il 20 aprile 1945 nella scuola amburghese di Bullenhuser Damm, 20 bambini ebrei provenienti da tutta Europa vennero uccisi. Rose bianche su sfondo nero. I bambini di Bullenhuser Damm è un documentario che narra la storia delle loro giovani vite spezzate l'arresto, la separazione dai genitori, la detenzione nel campo di sterminio di Auschwitz-Birkenau, gli esperimenti medici e il terribile epilogo. 

 

Ore 10.30

Sachsenausen: le due facce di un campo (replica) 

di Mary Mirka Milo

Il lager di Sachsenhausen, tra il 1936 e il 1945, è un lager nazista in cui sono state imprigionate più di 200.000 persone, di 22 paesi diversi. Le vittime si contano a decine di migliaia. Nell’agosto del 1945, a pochi mesi dalla fine della seconda guerra mondiale, Sachsenhausen torna in funzione come campo speciale sovietico. Per molto tempo il mondo conoscerà solo un volto di questo campo: quello di lager nazista. L’altro volto, quello di campo speciale sovietico, rimarrà un segreto ben custodito, per quasi mezzo secolo.

 

Ore 11.50 (in replica ore 16.35 – ore 20.25)

Auschwitz (replica)

regia di Graziano Conversano

Per non dimenticare: gli occhi dei ragazzi delle scuole italiane in visita al campo di concentramento di Auschwitz, liberato 71 anni fa; le immagini d'epoca dei deportati sofferenti; la toccante testimonianza di uno dei sopravvissuti, Sami Modiano.

 

Ore 12.00

Speciale giorno della memoriaFatti (replica)

Di Marta La Licata

Il processo del 1976 ai responsabili dell’unico campo di sterminio italiano, la Risiera di San Sabba di Trieste.

 

Ore 13.00

Speciale giorno della memoriaPersonaggi (replica)

di Marta La Licata

Uno speciale dedicato alla giornata della memoria in ricordo delle vittime della Shoah. Tra gli intervistati: Lia Levi, Elio Toaff, Pietro Tarracina, Nedo Fiano e Romeo Rubino Salmoni, tratto dalle Teche Rai.

 

Ore 15.00

I miei occhi sul tuo cuore  (replica)

di Antonella Restelli

Una narrazione della deportazione femminile attraverso l’esperienza di Ada Jerman, deportata a Ravensbruck, Diamantina Salonicchio, deportata a Bergen Belsen, Elisa Springer e Maria Rudolf, deportate ad Auschwitz.

 

Ore 15.45

Eco della Storia – Perché non bombardare Auschwitz?  (replica)

Un segnale dal cielo, un'esplosione capace di mettere fine all'orrore della Shoah. E' quello che forse aspettavano milioni di persone private della loro dignità di esseri umani. Perché la tragedia di Auschwitz non è stata fermata? In che modo sarebbe stato possibile? Perché non sono stati bombardati i binari che conducevano alla morte milioni di ebrei? E per quale ragione fino al 1945 nessuna democrazia ha varcato quei cancelli che segregavano vite, famiglie, storie, speranze? In occasione della Giornata della Memoria ad Eco della storia Gianni Riotta e Umberto Gentiloni Silveri intraprendono un viaggio tra storia e morale, nell'abisso profondo di una delle pagine più drammatiche che l'umanità abbia mai scritto.

 

Ore 16.45

Ho scelto la prigionia (replica)

I soldati italiani deportati nei lager nazisti tra il 1943 e il 1945 per aver rifiutato il fascismo, la sua guerra e la Repubblica Sociale Italiana.

 

Ore 17.45

Punti di Vista – 50 Italiani (replica)

di Flaminia Lubin

Cinquanta Italiani: sono gli uomini che, nei territori occupati dall’esercito italiano, hanno salvato le vite di migliaia di  ebrei durante l’Olocausto. Questo documentario racconta la storia di alcuni di loro e quella di alcuni degli uomini che hanno salvato.

 

Ore 19.00

Da Hollywood a Norimberga - la guerra (replica)

di John Ford, Samuel Fuller, George Stevens

Il contributo più importante alla storia dei famosi registi di Hollywood John Ford, George Stevens, e Samuel Fuller è stato il lavoro svolto nelle Forze Armate degli Stati Uniti e nei servizi segreti: le riprese della realtà della guerra e della liberazione dei campi di concentramento nazisti. La loro documentazione fornisce una registrazione visiva essenziale e una prova storica dei crimini di guerra della seconda guerra mondiale.

 

 Ore 19.55

Io sono Petr Ginz (replica)

 di Andrea Buffa

“Io sono Petr Ginz” è il documentario liberamente ispirato al libro “Il diario di Petr Ginz”, l’adolescente ebreo morto ad Auschwitz e portato alle stampe da sua sorella Chava Pressburger,

 

Ore 20.50

Il Tempo e la Storia – Shoah (1^tx)

di Massimo Bernardini, Alessandra Bisegna, Francesco Cirafici, Cristoforo Gorno, Gianluca Miligi

 

Ore 21.35

La poesia spezzata. Zuzanna Ginczanka 1917-1944  (1^ tx)

di Mary Mirka Milo

Talento precoce, stella dei circoli letterari della Varsavia degli anni Trenta, vittima delle atrocità naziste, Zuzanna Ginczanka è una figura di culto della cultura polacca contemporanea. Attraverso fonti originali e inedite, il documentario si propone di ripercorrere le tappe della vita della giovane poetessa di origine ebraica inserendole nel più ampio contesto degli avvenimenti storici che hanno caratterizzato la prima metà del Novecento.

 

Ore 22.30

Speciale il Tempo e la StoriaLa Shoah. I bambini hanno memoria  (replica)

Uno speciale sui bambini che subirono la deportazione, su quanti non tornarono mai.
In studio con Massimo Bernardini: Anna Foa, della Sapienza di Roma, Bruno Maida e Giovanni De Luna, dell’Università di Torino. Insieme a loro lo storico Emilio Gentile che nella villa di Wansee, vicino a Berlino - dove nel 1942 fu concepita la soluzione finale della questione ebraica - racconta i carnefici nazisti, da Heydrich a Eichman, che restano a bere un cognac dopo aver pianificato l’Olocausto.




Rai Scuola

Mercoledì 27 gennaio

 

Ore 08.30

Un autore, una città – Giorgio Bassani (1979)  (replica)

A cura di Anna Benassi. Regia di Luigi Faccini.
Intervista a Giorgio Bassani sulla sua opera e sul ruolo della città di Ferrara nei suoi scritti: Anna Benassi intervista lo scrittore sul suo racconto Da una notte del '43 e sui personaggi delle sue opere, sul  romanzo Gli occhiali d' oro, sul ghetto di Ferrara e la discriminazione degli ebrei.  Nel corso della puntata Bassani legge la poesia Leggi razziali.

 

Ore 18.30

Gap – Triangoli di memoria  (replica)

Di Giosi Mancini

Testimonianze di oggi e di ieri sulle donne deportate nel campo di Ravensbruck.

 

Ore 19.00

Speciale Giorno della Memoria (1^ tx)

Uno speciale di Rai Scuola racconterà la Giornata della Memoria delle vittime dell’Olocausto, in occasione della quale anche quest’anno una selezione di studenti delle scuole italiane verrà accompagnata, a cura del Miur, ad Auschwitz-Birkenau, per vivere un’esperienza che diventerà testimonianza per i propri coetanei. Seguiremo la preparazione del viaggio, la due giorni a Cracovia e Auschwitz-Birkenau e infine il rientro degli studenti nelle proprie classi. Vedremo i ragazzi come si preparano, come vivono e poi condividono l’esperienza, raccontandola attraverso i loro abituali canali di comunicazione social.

 

Ore 19.30

Terza B… facciamo l’appello (1971) (replica)

Un programma di Enzo Biagi. Regia di Pier Paolo Ruggerini.

Enzo Biagi ripercorre la pagina tragica delle leggi razziali promulgate nel 1938 attraverso interviste in studio a un gruppo di ex allievi e insegnanti della scuola Via Vigna Tagliata di Ferrara, che rievocano attraverso episodi di vita personali l'esclusione dalla scuola e dai circoli sportivi, le limitazioni e le sofferenze imposte ai cittadini ebrei, l'improvviso cambiamento e peggioramento delle loro condizioni di vita. Agli interventi in studio si alternano le interviste registrate a Camilla Giovanelli, ex componente della commissione di esame della scuola di Ferrara che osteggiò la separazione fra studenti ebrei e non ebrei agli esami di ammissione al Liceo della sessione 1940 – 1941, e allo scrittore Giorgio Bassani,  insegnante dei soli studenti ebrei esclusi dalle scuole pubbliche durante la seconda guerra mondiale.

 

Ore 20.30

Fuoriclasse - Sentire oltre il muro (replica)

Di Pietro de Gennaro e Pietro Grignani. Regia di Fedora Sasso

Liceo scientifico “Cannizzaro”(RM). Valerio, ex studente, si reca a Gerusalemme sulle tracce di un “giusto”, ovvero un non ebreo che ha salvato la vita a un concittadino ebreo. Suoi compagni di viaggio sono 62 ragazzi, vincitori del concorso “Il percorso dei Giusti”, indetto dalla regione Lazio. Valerio vorrebbe capire chi è un giusto. Vorrebbe capire se chi non e’ un “giusto” e’ uno “sbagliato” e… 




Rai5


Mercoledì 27 gennaio  

Ore 20.30 

Toscanini: Il coraggio della musica – Un concerto per la vita

Diretta da Roma - Auditorium Parco della Musica – Sala Santa Cecilia

Arturo Toscanini (1867-1957) fu un uomo e un direttore d'orchestra dalla straordinaria vita e dal grande coraggio: pur di non offrire i suoi servigi alla dittatura fascista emigrò in America e nel 1936 accettò di condurre a Tel Aviv il primo concerto di quella che sarebbe diventata la Israel Philarmonic Orchestra. Fondata dal violinista Bronislaw Huberman, la filarmonica fu uno straordinario stratagemma per salvare numerosi musicisti ebrei in fuga dalle persecuzioni. E' proprio questa vicenda, la protagonista del concerto “Toscanini – Il coraggio della musica”, patrocinato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri e organizzato dall’Unione delle Comunità Ebraiche Italiane, per il Giorno della Memoria (27 gennaio 2016) presso l’Auditorium Parco della Musica, in cui Yoel Levi dirige la Filarmonica Arturo Toscanini. Con la partecipazione di Linor Katz, Yigal Tuneh e Gaby Vole della Istrael Philarmonic Orchestra.

Ribattute: venerdì 29/1 ore 16 c.a., sabato 30/1 ore 17,45 c.a., martedì 2/2 ore 10 c.a.

 

 

Rai Cultura Web

Mercoledì 27 gennaio

Inoltre Rai Cultura intende ricordare Il giorno della memoria, come ogni anno, con uno Speciale Web realizzato attraverso i filmati delle Teche Rai e con un video-reportage girato direttamente nei campi di sterminio.

Un viaggio per non dimenticare, ma soprattutto per riflettere. Testimonianze, interviste, storie e i programmi tv di Rai Cultura dedicati alla Shoah tutti in un unico contenitore realizzato ad hoc per il web, per tablet e smartphone.

Lo Speciale verrà pubblicato online sui siti di Rai5, Rai Storia e Rai Scuola e rimarrà disponibile On Demand per i docenti e le scuole.

Per raggiungere più utenti possibili verrà promosso su tutti i social network di Rai Cultura, seguiti ormai da più di un milione di persone.


Rai.it

Siti Rai online: 847