Le immagini della nuova stagione

Personaggi principali

Protagonista del racconto, Valeria Ferro (Miriam Leone), Ispettore in forze alla Squadra Omicidi della Mobile di Torino - una poliziotta anagraficamente giovane ma estremamente abile, forte di un intuito fuori dal comune e soprattutto di un’ossessione che muove tutto il suo agire: l’ossessione per la verità.

Valeria è testarda, iper razionale, ma allo stesso tempo riesce a leggere i non detti dei sentimenti con una chiarezza disarmante. Sembra vivere solo per il lavoro, senza concedersi mai tregua.

La verità è che dietro l’attitudine di Valeria c’è una ferita. Una ferita che risale alla sua adolescenza. Infatti, da ragazzina, è stata protagonista di un trauma familiare che ha segnato indelebilmente il suo carattere e le sue scelte di vita: sua madre, Lucia (Monica Guerritore) è stata condannata per l’omicidio del marito. Un omicidio avvenuto quasi sotto gli occhi di Valeria ancora bambina.

La nostra protagonista, dunque è cresciuta da sola con il fratello, Giacomo (Davide Iacopini) e con lo zio Giulio (Gigio Alberti), costruendo con loro un rapporto caldo e empatico.

Purtroppo,  il duplice choc - la morte del padre e l’ombra di una madre assassina in carcere - ha fatto di lei la donna che conosciamo adesso:  una poliziotta determinata che ha deciso di esplorare il lato oscuro delle famiglie, forse per esorcizzare il lato oscuro che si annida in se stessa.

Valeria sa che per scoprire la verità è necessario entrare nel privato delle famiglie, esplorarne i segreti e – in qualche modo – farne parte: visti da fuori, tutti hanno un motivo per essere dichiarati innocenti e un movente per essere dichiarati colpevoli.
E riuscire a mantenersi lucidi, quando in gioco ci sono sentimenti così forti, non è mai facile.
Eppure Valeria, dedicando al lavoro tutta se stessa, sembra aver trovato un equilibrio. E ogni caso risolto è un piccolo frammento di verità che la riconcilia, forse, con il suo passato.

E poi c’è la sua, di famiglia, o almeno ciò che né rimasto: suo fratello e suo zio ma anche Michela, la moglie di Giacomo, e la piccola Costanza, sua nipote, a cui Valeria vuole bene come se fosse figlia sua. Con la famiglia di Giacomo, Valeria condivide anche la casa: una villetta fuori città, alle porte di Torino, che è la vera oasi di pace della nostra protagonista. E poi c’è il suo compagno, Giorgio Lombardi (Thomas Trabacchi), che è anche il suo diretto superiore nonché l’uomo che, quindici anni prima, ha arrestato sua madre.

Tra loro c’è un rapporto solido, fondato sulla stima professionale e sull’affetto reciproco.
Questo equilibrio, però, è destinato a rompersi definitivamente quando, all’inizio della nostra serie, Lucia, la madre di Valeria, viene scarcerata. Lucia torna a casa, da Valeria e Giacomo, e con lei tornano i fantasmi del passato: è una donna che ha sofferto e che vorrebbe poter ricostruire con la sua famiglia un rapporto normale.
Ma non è facile per niente: soprattutto per Valeria che non riesce a perdonarla. E che,
ossessionata dalla ricerca della verità, finirà – nel corso della serie – per sospettare che anche sua madre abbia mentito.

Rai.it

Siti Rai online: 847