rai4





[an error occurred while processing this directive]

Supereroi

I due grandi classici della golden age anni quaranta del fumetto supereroico compaiono entrambi nelle edicole americane sotto il marchio DC Comics: Superman e Batman. Fulgido eroe dell’ottimismo americano, il primo; ambiguo e immerso in un ambiente cupamente gotico, il secondo, che arriverà più tardi sul grande schermo, vincendo però ai punti la sfida al botteghino. Dai pionieristici serial cinematografici all’indimenticabile Clark Kent di Christopher Reeve, al sinora solitario reboot di Bryan Singer; dal telefilm superpop con Adam West alla saga cinematografica iniziata, in toni gothic, da Tim Burton, proseguita a colori sgargianti da Joel Schumacher e riavviata, infine, in grande stile da Christopher Nolan.

Il marchio di punta della silver age anni sessanta è invece la Marvel: alla fine del decennio successivo la casa di Stan Lee e Jack Kirby ispira due produzioni televisive del network CBS, dedicate ai personaggi di Spiderman e Hulk. Sconfitti dal calo di vendite su carta nel corso degli anni novanta, i superoi Marvel trionfano finalmente al cinema, grazie al progresso delle tecnologie video digitali: dal dittico Blade (2000-2002) alla coppia Daredevil-Elektra (2003-2005), dalle due saghe di Spiderman (2002-2007 e 2012-in corso) al doppio lancio di Hulk (2003-2008), dagli X-Men (2000-in corso) ai Fantastici 4 (2005-2007), già anche loro in odore di reboot, al nuovo ciclo degli Avengers (2012-in corso).

Numerosissimi sono poi emuli ed epigoni dei campioni DC Comics e Marvel: dagli “spaghetti-heroes” dei B-movie italiani anni sessanta al look retrò dello Zebraman (2004) di Takashi Miike; dal postmoderno universo Dark Horse di The Mask (1994) e Mystery Men (1999) alle più fortunate rivisitazioni comiche hollywoodiane, come La mia super ex-ragazza (2006) o Superhero (2008).

Rai.it

Siti Rai online: 847