Carlo Cambi:la giusta spesa - cime di rapa e broccoli siciliani Carlo Cambi Ingredienti: CARLO CAMBI Non solo Chef Procedimento: La CIMA DI RAPA nonostante derivi dalla rapa è una varietà a sé, sia per forma che per colore. Di essa si consumano le infiorescenze in boccio con le foglie tenere presenti, secondo ricette che in generale fanno riferimento alla tradizione locale nelle diverse regioni. Le parti della cima di rapa commestibili sono le foglie, i "bottoni" fiorali ed i fiori. La cima di rapa è un ortaggio tipicamente italiano ma, originaria delle regioni meridionali, introdotta dai nostri emigranti che la portarono con loro quando partirono per gli Stati Uniti all'inizio del XX secolo, e dall'America poi la introdussero in Australia e Canada. Per la sua caratteristica di vegetare e produrre a basse temperature è considerato un ortaggio autunnale o invernale, di cui si consiglia l'uso per l'alto contenuto di sali minerali, vitamine e fattori antiossidanti,oltre a una buona quantità di proteine: la cima di rapa, infatti, può essere un sostituto della carne. Il BROCCOLO SICILIANO, appartenente alla famiglia delle crucifere, e' originario dell'Italia meridionale e il suo nome fa riferimento alla forma di questo ortaggio, che ricorda un piccolo albero in miniatura. Il suo colore è prevalentemente verde, ma lo possiamo trovare anche nella varietà violacea. Conosciuto sin dall'antichità, si dice sia stato coltivato per la prima volta in Asia Minore: successivamente i navigatori viaggiando l'hanno portato in Italia, dove poi si è diffuso. Procedimento:
La CIMA DI RAPA nonostante derivi dalla rapa è una varietà a sé, sia per forma che per colore. Di essa si consumano le infiorescenze in boccio con le foglie tenere presenti, secondo ricette che in generale fanno riferimento alla tradizione locale nelle diverse regioni.
Le parti della cima di rapa commestibili sono le foglie, i “bottoni” fiorali ed i fiori.
La cima di rapa è un ortaggio tipicamente italiano ma, originaria delle regioni meridionali, introdotta dai nostri emigranti che la portarono con loro quando partirono per gli Stati Uniti all’inizio del XX secolo, e dall’America poi la introdussero  in Australia e  Canada.
Per la sua caratteristica di vegetare e produrre a basse temperature è considerato un ortaggio autunnale o invernale, di cui si consiglia l'uso per l’alto contenuto di sali minerali, vitamine e fattori antiossidanti,oltre a una buona quantità di proteine: la cima di rapa, infatti, può essere un sostituto della carne.

Il BROCCOLO SICILIANO,   appartenente alla famiglia delle crucifere, e’ originario dell’Italia meridionale e il suo nome fa riferimento alla forma di questo ortaggio, che ricorda un piccolo albero in miniatura.
 Il suo colore è prevalentemente verde, ma lo  possiamo trovare anche nella varietà violacea.
Conosciuto sin dall’antichità, si dice sia stato coltivato per la prima volta in Asia Minore: successivamente  i navigatori viaggiando l’hanno portato in Italia, dove poi si è diffuso.

 

]]>