Le foto di Materadio

Video MAteradio

Giorno della memoria

27 gennaio 2017

Giorno della memoria

Radio3 in collaborazione con la Comunità ebraica di Venezia

presenta

LA MEMORIA DI DOMANI

Dal ghetto più antico della storia, le ferite della Shoah e i nuovi razzismi

Tutta la città ne parla in diretta da Venezia, Sinagoga Spagnola, dalle 10.00 alle 12.00

 

Radio3, in occasione del Giorno della Memoria – 27 gennaio, data dell'abbattimento dei cancelli di Auschwitz – propone una puntata speciale della trasmissione Tutta la città ne parla, condotta da Pietro Del Soldà, dalle 10.00 alle 12.00, dalla Sinagoga Spagnola di Venezia, città in cui nacque il primo ghetto della storia e in cui la presenza ebraica è stata particolarmente significativa.

La Memoria di domani è il titolo di una diretta ricca di testimonianze e di riflessioni che proporrà al suo interno letture di poesie, momenti musicali e teatrali.

Questi gli ospiti della trasmissione:

lo storico Riccardo Calimani, tra i massimi studiosi dell’ebraismo italiano ed europeo; Marcella Ansaldi, direttrice del Museo ebraico di Venezia; Donatella Cipolato, figlia della sopravvissuta alla Shoah Virginia Gattegna, leggerà le poesie della madre; Alessandro Casellato, docente di storia all’Università Ca’ Foscari che, insieme ai suoi studenti, racconterà il progetto “Ascari e Schiavoni” sulla genesi del razzismo nell’Italia coloniale e rifletterà sul rapporto tra il razzismo di allora e la xenofobia crescente nell’Europa di oggi; Shaul Bassi, tra i promotori delle iniziative per i 500 anni del Ghetto veneziano nel 2016; Marco Borghi, direttore dell’Istituto veneziano per la Storia della Resistenza; Baykar Sivazliyan, presidente dell’Unione Armeni d’Italia per testimoniare la storia di un altro genocidio che colpì una comunità fortemente radicata a Venezia.

 

Gli attori Daniela Foa, Giorgio Bertan e Alessandro Bressanello reciteranno due scene del testo teatrale in giudaico-veneziano “Cento e più anni fa” di Umberto Fortis.

 

I contributi musicali saranno affidati al duo composto da Lorenzo De Vettor e Roberto Durante.

 

Sarà possibile assistere alla trasmissione presentandosi alle 9:30 alla Sinagoga Spagnola nel Ghetto Vecchio


Gli altri appuntamenti per il Giorno della Memoria

Festival Viktor Ullmann
Orchestra del Teatro Lirico Giuseppe Verdi di Trieste
direttore, Davide Casali
musiche di Sinigaglia, Weiner e Smit
Radio3 Suite
27 gennaio ore 20.30


Voces de Sefarad
mezzosoprano Romina Basso
chitarra classica e barocca Alberto Mesirca
La stanza della musica
27 gennaio ore 22.30


I Concerti del Quirinale di Radio3
Quodlibet Trio; violino, Sergio Lamberto; pianoforte, Giuliano Graniti
musiche di Krása, Klein e Ullmann
in diretta dalla Cappella Paolina del Palazzo del Quirinale, Roma
domenica 29 ore 11.50


La settimana della Memoria, un libro al giorno
Frediano Sessi e Carlo Saletti ci faranno da guida a Oświęcim, in Polonia. Ogni anno, dall’Italia, migliaia di visitatori raggiungono il lager di Auschwitz; per lo più gruppi di studenti e di insegnanti, ma anche famiglie e singole persone visitano il lager di Auschwitz e poi raggiungono Birkenau, il campo poco distante, spesso senza riuscire a capire come funzionava questo immenso centro di sterminio. “Auschwitz” è una guida per aiutare il visitatore a entrare in ciò che resta oggi di questo terribile passato, aiuto che ci viene dato anche dalla storia raccontata da Fabiana Di Segni, nipote di Fatina Sed, arrestata a Roma a 12 anni, deportata nel campo di sterminio di Auschwitz e sopravvissuta alla Shoah.

Sopravvissuto alla Shoah è anche Aharon Appelfeld, tra i più importanti scrittori israeliani, fuggito da un campo di sterminio nazista e costretto vagare da solo per mesi nei boschi con l'incubo di essere riconosciuto come il protagonista del suo nuovo romanzo, “Il partigiano Edmond”, presentato da Sergio Luzzatto ed Elena Loewenthal.

Inoltre, presenteremo il “Calendario Civile. Per una memoria laica, popolare e democratica degli italiani” con Adachiara Zevi e Alessandro Portelli, un libro e un progetto in collaborazione con il Circolo Gianni Bosio che inizia proprio con la data del 27 gennaio.
Fahrenheit
dal lunedì al venerdì alle 15.00


Nella notte tra il 28 e il 29 gennaio un lungo percorso di oltre quattro ore con gli Speciali che Radio3 ha dedicato al Giorno della Memoria in questi anni da diverse città italiane: nel 2008 in diretta dalla Sala Estense di Ferrara, nel 2011 dal Conservatorio di Milano, nel 2013 dal Liceo Massimo D’Azeglio di Torino.

Riascolteremo anche la lettura di Un vivo che passa con le voci di Massimo Popolizio e Graziano Piazza, tratta dal filmato dell’intervista di Claude Lanzmann a Maurice Rossell; il docu-radio Binario 21 realizzato da Nicola Pedone durante l’incontro tra Liliana Segre e gli studenti del Liceo Scientifico Vittorio Veneto di Milano; la personale lettura di Pippo Delbono Il silenzio dei campi, titolo tratto dal libro di fotografie di Erich Hartmann, che ripercorre a ritroso il viaggio verso il campo di Westerbork di Etty Hillesum.
Tutto in una notte- La notte della Memoria
le ore speciali di Radio3 tra il sabato e la domenica


Memoria della Shoah
Le testimonianze di Primo Levi, Piero Terracina, Nedo Fiano. Letture tratte da La notte di Elie Wiesel e da Il grande viaggio di Jorge Semprun.
La grande radio
domenica 29 ore 18.00


Sul sito radio3.rai.it sono riascoltabili tutte le puntate di Ad alta voce – il Diario di Anna Frank letto da Daria Deflorian e la puntata di Piazza Verdi dedicata alla Memoria, andata in onda sabato 21 gennaio.