[an error occurred while processing this directive]
[an error occurred while processing this directive]

Ottobre 2012

MERCOLEDI' 17 OTTOBRE

 

OLIVE ALL’ASCOLANA
(per 5-6 persone, circa 60 olive):

- 400 g di carne magra di manzo
- 200 g di carne magra di maiale
- 500 g di olive verdi Ascolane
- 2 uova per la panatura, pane grattugiato, farina, olio extravergine di oliva, cipolla, carota, sedano, vino bianco secco, sale
- è facoltativa l’aggiunta di noce moscata per l’impasto, chiodi di garofano, pepe, buccia di limone grattugiata.

Procedimento
dopo aver denocciolato l’oliva, eseguendo un taglio della polpa a spirale, riempire la cavità lasciata dal nocciolo con la carne macinata precedentemente cotta e sfumata con vino bianco e odori[ e arricchita di spezie, mollica di pane, rossi d'uovo e parmigiano grattugiato. Dopo aver riempito e ricomposto nella loro forma le olive, passarle nella farina, poi nell'uovo battuto e infine nel pangrattato. Friggere in abbondante olio bollente e servire calde con qualche spicchio di limone.

 

BISCOTTI FROLLINI CON OLIVE CANDITE E MANDORLE

Farina 400 gr
Zucchero 180 gr
Uova 150 gr
Olive candite 190 gr
Mandorle tritate molto finemente 80 gr
Olio d’oliva 60 gr
Burro 40 gr
Cognac, Lievito pizzaiolo, Semi di finocchio, Sale, Vaniglia naturale

Procedimento
Impastare la farina e la farina di mandorle con il burro a pezzetti e l'olio extra vergine di oliva battendo con un coltello, fino ad ottenere un impasto simile ai granelli di riso. Unire allo zucchero tutti gli ingredienti liquidi, le olive candite sgocciolate e sminuzzate e la mezza bustina di lievito.
Aggiungere all'impasto di farina il composto liquido e impastare fino a che il tutto non si compatta.
Far riposare in frigo in un sacchetto da freezer per almeno 1 ora.
Stendere con un matterello, una sfoglia di 3mm circa, poggiarla su un vassoio di cartone ricoperto di carta da forno e rimettere in frigo per 15 minuti (serve per facilitare il taglio).
Con delle forme a piacere tagliare i biscotti e infornare a 180° circa. Sono cotti quando appaiono leggermente dorati, cioè dopo di 8-10 minuti circa.

 

 

GIOVEDI' 18 OTTOBRE

Mousse di ricotta di bufala DOP e mela annurca IGP
Questo è un dolce semplice e leggero che utilizza prodotti del territorio si presta inoltre come base con innumerevoli varianti.

Ingredienti x 4 persone
300 gr di ricotta di bufala campana DOP
50 gr di panna fresca montata
50 gr. zucchero a velo
50 gr zucchero di canna
1 Cucchiaino di rhum
10 gr di burro
3 mele annurche IGP
1 limone

Per la decorazione
1 ciuffetto di foglie di menta
Sciroppo di amarene
Cioccolato fuso
Zucchero a velo

Preparazione della Crema di mela annurca
Sbucciare le mele annurche, eliminare la parte centrale contenente i semi e tagliare a dadini la polpa che va immersa in acqua contenente il succo di limone. Mettere sul fuoco una padella di medie dimensioni deporvi il burro e lasciare riscaldare, aggiungere le mele tagliate a dadini e 50 gr di zucchero di canna. Lasciare cuocere per 5 minuti, annaffiare con il rhum e far evaporare, infine togliere dal fuoco. Una volta raffreddato il composto deve essere frullato delicatamente con il mixer ad immersione.

Preparazione della mousse di ricotta
Porre la ricotta in un recipiente capiente ed unirvi 50 gr di zucchero a velo. Lavorare il composto molto lentamente con un cucchiaio finché diventerà soffice e spumoso.
Aggiungere la crema di mele annurche preparata precedentemente e lasciata raffredare. Aggiungere infine la panna montata avendo cura di mescolare molto delicatamente . 
1) Mettere la mousse di ricotta in un recipiente e riporre in frigo, lasciare riposare e servire decorando secondo fantasia con la menta e le fettine di mela annurca oppoure mettere in 4 coppette e riporre in frigo, lasciare riposare e servire direttamente nelle coppette.

Come servire
Potete utilizzare un sac a poche decorare aggiungendo delle fettine di mele annurca e dello sciroppo di amarena, spolverando il tutto con dello zucchero a velo. Aggiungere a vostro piacimento delle gocce di cioccolato e/o degli amaretti sbriciolati o delle lingue di gatto. Mettere la ricotta in un recipiente forato per renderla asciutta (in questo modo perde parte del siero di latte).

[an error occurred while processing this directive]