GazzetTinto

[an error occurred while processing this directive]

Spazio Bigazzi: le fragole

Spazio Bigazzi

    » Segnala ad un amico

    Rubriche: Spazio Bigazzi
    Rubriche: Non solo Chef
    Cuoco: Beppe Bigazzi

    Ingredienti:

    Procedimento:
    Anche quest’inverno ho mangiato le fragole di Nemi non coltivate in serra, ma in piena terra. C’è un piccolo produttore che in un fazzoletto di terra riesce ad avere le fragole in pieno inverno perché in quella zona vulcanica, una parte di terreni sono caldi. Naturalmente può produrre per qualche decina di famiglie. Questa ovviamente è una eccezione dovuta a un miracolo del terreno caldo per i vapori, a un agricoltore che si accontenta di coltivare poche piantine  e alla fortuna che ho avuto nel conoscerlo.....diciamo che questa è solo una curiosità. Ma in stagione fragole eccellenti per aromi e sapori si trovano un po’ dappertutto.Le fragole possono  1) essere coltivate in serre protettive (contro il maltempo) in piena terra, 2) in serre riscaldate, dove conta la qualità, 3) in serre “industriali”La delicatezza del discorso sta nel fatto che al contrario di quasi tutti gli altri frutti, le fragole non si sbucciano; si lavano, si possono mettere nel succo di limone, alterandone però il sapore. Bisogna avere la sicurezza sui metodi di coltivazione per non doverle rovinare con lavaggi impropri. Qui di seguito qualche piccola indicazione su zone d’Italia dove si coltivano secondo natura:- in Piemonte, a Cortona, si coltiva una fragola simile al lampone, molto deperibile e per questo da consumare solo in loco, si raccoglie dalla metà  alla fine di giugno.- In Sicilia, a Ribera, Sciacca, Caltabellotta e Menfi (provincia di Agrigento) c’è la fragola di Ribera, profumatissima, molto usata per confetture, sciroppi e gelatine. Si raccoglie da metà aprile fino a maggio, compatibilmente con le condizioni atmosferiche. Ricordiamo che fragole biologiche si trovano ormai facilmente negli appositi negozi, come pure le fragoline di bosco, quando è stagione.Anche se non sono come le fragole vi dò un avvertimento: Lamponi, Mirtilli, Ribes, etc....quasi sempre coltivati in serra, non sono prodotti nostrani, bensì incroci americani che aumentano le dimensioni originali diminuendo però il sapore e il valore nutraceutico di questi frutti.