La difesa del pianeta

Poiché le problematiche attuali del mondo intero sono di grande complessità se non addirittura di tragicità, vorrei porre una domanda sulla questione climatica che a Parigi  pare discussa  in un modo estremamente incerto.

Non sento mai intersecare il discorso dei comportamenti umani che per troppo tempo hanno molto colpevolmente ignorato il rispetto dell’ambiente, con l’evoluzione che  l’ambiente stesso comunque compie, documentata e scientificamente conosciuta e che naturalmente incide con delle inevitabilità poco controllabili. Dato e non concesso che qualche cosa si possa fare con una maggiore “saggezza”  umana, quali potrebbero essere le reali previsioni di cambiamento mettendo in relazione i due problemi? Solo questi insieme ci potrebbero dire come l’uomo potrà vivere davvero in futuro su questo pianeta altrimenti il tutto rimarrà solo  un inutile  “gioco” di poteri.

 

Cordialmente

Maria Cantoni

 

Rai.it

Siti Rai online: 847