Licenze taxi, rischio d'impresa?

Buon giorno.
Un cittadino qualsiasi acquista sul mercato libero un alloggio ad un prezzo di 150000 euro.
Dopo qualche anno, a causa dell' andamento del mercato immobiliare, lo stesso alloggio ha un valore di 80000 euro.
La perdita di 70000 euro resta a suo carico.
Un cittadino tassista acquista sul mercato libero una licenza a condurre taxi ad un prezzo di 150000 euro.
Dopo qualche anno, a causa degli sconvolgimenti della società, la stessa licenza  diminuisce di 100000 euro il suo valore.
Quel cittadino tassista chiede che tutti gli altri cittadini, anche quello che ha sopportato il danno economico sul suo alloggio, tramite lo Stato gli rimborsino i 100000 euro perduti.
Perchè il cittadino, che ha avuto la perdita di valore sul suo alloggio, allo stesso modo non può chiedere
agli altri cittadini, tramite lo stato, il rimborso della sua perdita di 70000 euro ?

Giulio Tomassetti 

Rai.it

Siti Rai online: 847