radio3

Le foto di Forlì

Giornata Programmatica

La Lingua Batte e il MIUR

La Lingua Batte e il MIUR, in collaborazione con MAECI, Accademia della Crusca e ASLI

Torna mercoledì 21 ottobre per il terzo anno consecutivo, dopo il successo delle prime due edizioni, la Giornata proGrammatica che Rai Radio3 - La Lingua Batte organizza con il Miur - Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca e il Maeci - Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, in collaborazione con Accademia della Crusca e Asli Associazione per la Storia della Lingua Italiana.

L’evento è volto a sensibilizzare e ad appassionare i ragazzi all’uso corretto dell’italiano attraverso una chiave di lettura ogni anno nuova: nella prima edizione la grammatica, lo scorso anno la punteggiatura, questa volta l’italiano delle canzoni.

La Giornata, che prevede una maratona tra la radio e le scuole italiane per promuovere e valorizzare la nostra lingua in tutti i suoi aspetti, sarà infatti dedicata a: l’italiano della musica, la musica dell’italiano.

Il tema è ispirato a quello scelto dal Maeci per la “Settimana della lingua italiana nel mondo” che coinvolgerà come sempre gli Istituti di cultura all’estero: dal 19 al 25 ottobre, gli IIC si collegheranno con vari programmi di Radio3 per presentare gli eventi principali organizzati per l’occasione. Tra gli artisti protagonisti negli incontri della Settimana, Lorenzo Jovanotti Cherubini all’IIC di New York (che dialogherà con il linguista Lorenzo Coveri), Vinicio Capossela a Madrid, Giorgio Moroder a Los Angeles(dove sarà insignito di un Premio alla Carriera, Lifetime Achievement Award). 

 

I podcast della giornata >>

Guarda il video della serata >>



La maratona radiofonica
Ogni programma di Radio3, dalle 6 del mattino fino alla sera, ospiterà in collegamento uno o più cantanti “inviati” a scuola per raccontare agli ascoltatori l’incontro in classe. A Prima Pagina farà da portabandiera dell’iniziativa Eugenio Finardi. A Fahrenheit, in apertura della diretta alle 15.00, come da tradizione verrà illustrato un particolare decalogo; quest’anno il linguista Lorenzo Coveri presenterà una speciale playlist delle dieci canzoni italiane più note all'estero.

 


 
 
La giornata
La musica irromperà il 21 ottobre nelle classi di venticinque istituti grazie ai cantanti che si esibiranno in molti casi dal vivo davanti ai ragazzi, dopo aver raccontato la loro passione e formazione e il proprio modo di scrivere i testi; Radio3 e MIUR sono particolarmente lieti della partecipazione degli studenti in realtà come quelle del Carcere di Bollate (con Colapesce), dell'Ospedale Niguarda (con Brunori Sas) e della scuola media a indirizzo musicale nell’Istituto dei Ciechi di Milano (con Eugenio Finardi). 
Hanno generosamente aderito fin qui, oltre a Brunori Sas, Colapesce e Finardi, artisti di diverse generazioni: Appino, Tommaso Di Giulio, Dimartino, Diodato (che sarà alla scuola italiana paritaria Enrico Mattei di Casablanca - Marocco), Lorenzo Hengeller, Iosonouncane, Levante, Maldestro, Pino Marino, Erica Mou, Raiz, Bobo Rondelli, Andrea Satta, The Niro, Davide Van De Sfroos, Zibba, insieme a gruppi come Lo Stato Sociale, Sud Sound System (che interverranno con il critico Luca Bandirali, esperto di rap italiano) VillaZuk, Zeketam. In questa iniziativa, considerando l’importanza dell’opera lirica come “ambasciatrice” all’estero della nostra lingua e la vocazione originale dell’offerta musicale polivalente di Radio3, non mancheranno le testimonianze di voci come le soprano Gemma Bertagnolli e Desirée Rancatore (quest'ultima dall'IIC di Tokyo) e del basso Alessandro Svab (alla scuola italiana Italo Calvino di Mosca).



La serata - Speciale La Lingua Batte
in diretta dalla Sala A di Via Asiago, 10 - Roma
ore 21.00 | 22.45
L’opera lirica, grazie alla presenza del tenore Fabio Armiliato che eseguirà un’aria dall’Otello di Giuseppe Verdi, sarà tra le protagoniste anche della serata dal vivo condotta da Giuseppe Antonelli nella sala A di via Asiago 10 a Roma a conclusione della Giornata proGrammatica. Il comico Gene Gnocchi, che nel suo recente spettacolo Sconcerto rock è “The Legend”, una rockstar in declino che spera di risolvere i suoi guai finanziari tornando sul palco, presenterà il suo ultimo libro Cosa fare a Faenza quando sei morto (Bompiani). Insieme ad alcuni rappresentanti dei promotori dell'iniziativa, si esibirà dal vivo Vasco Brondi – Le Luci della Centrale Elettrica tra i numerosi ospiti che interverranno nello Speciale della Lingua Batte in onda su Radio3 dalle 21.00 alle 22.45 (che si potrà seguire in diretta in streaming video sul sito www.radio3.rai.it anche con la traduzione in LIS, lingua italiana dei segni). E poi ancora, saliranno sul palco della Sala A Andrea Meloni direttore generale per la promozione del Sistema Paese del Maeci, Carmela Palumbo direttrice generale per gli ordinamenti scolastici e la valutazione del sistema nazionale d'istruzione del Miur, il regista Gianfranco Cabiddu, il linguista Massimo Palermo, l'insegnante e musicista Matteo De Benedittis, il giornalista Marco Filoni, la traduttrice e imprenditrice Maria Sebregondi e Tiziana Grassi, curatrice del Dizionario Enciclopedico delle Migrazioni.
Chiuderà la serata un reading dello scrittore Francesco Piccolo, Premio Strega 2014, su “alcuni momenti di trascurabile felicità o infelicità” sul tema della giornata.



La partecipazione e il concorso nelle scuole

Gli artisti coinvolti

Le scuole coinvolte

Dieci canzoni per il mondo